XVIII edizione "Giornata Europea della Cultura Ebraica"

Domenica 10 Settembre 2017 Quartiere ebraico

La XVIII edizione della “Giornata Europea della Cultura Ebraica” si svolgerà Domenica 10 Settembre p.v. in 35 paesi europei e in 81 località italiane – con Palermo quale città capofila per l’Italia – dove si terranno oltre cento appuntamenti culturali. L’evento, promosso con crescente successo dall’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, testimonia la diffusa richiesta di conoscenza e approfondimento sull’ebraismo e rappresenta un appuntamento importante, ancor più in un periodo nel quale la necessità di costruire percorsi di dialogo tra le diverse fedi che compongono il mosaico culturale della nostra società è sempre più stringente.

La Città di Fondi è partecipe da diversi anni dell’evento internazionale – che quest’anno vedrà per il Lazio l’adesione anche di Roma, Fuggi e Ceprano – e ospiterà per l’edizione 2017, a partire dalle ore 10.00, visite guidate al quartiere della Giudea a cura del prof. Giovanni Pesiri, con partenza da Piazza Elio Toaff, e al Museo Ebraico.

Nel cortile del complesso della Giudea avrà luogo un incontro sul tema “Diaspora. Identità e dialogo”, che accomuna tutte le iniziative. Dopo i saluti del Sindaco di Fondi Salvatore De Meo, del Presidente del Parco Regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi Bruno Marucci e dell’Assessore alla Cultura del Comune di Fondi Beniamino Maschietto interverranno in qualità di relatori Lucio Biasillo, Crescenzo Fiore e Giovanni Pesiri.

In caso di avverse condizioni meteo l’incontro avrà luogo nei locali della Giudea.

Il tema “Diaspora. Identità e dialogo” rappresenta uno spunto per scoprire la storia dell’esilio del Popolo ebraico, durato quasi due millenni, a seguito delle due Diaspore dalla terra d’Israele occorse nell’antichità, Popolo ulteriormente disperso con l’espulsione dalla Spagna e dai domini spagnoli, sud Italia incluso, iniziata nel 1492. Fenomeni la cui dolorosa complessità ha dato vita, al contempo, a importanti espressioni identitarie all’interno dell’ebraismo, contribuendo in modo sostanziale alla creazione del melting pot culturale che lo caratterizza oggi.

La “Giornata Europea della Cultura Ebraica” è stata istituita nel 2000 allo scopo di “aprire le porte” dei luoghi ebraici per far conoscere le tradizioni e le usanze, le sinagoghe e i musei ebraici, il patrimonio storico, artistico e architettonico dell’ebraismo europeo. L’iniziativa gode del Patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, del Dipartimento per le Politiche Europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dell’ANCI - Associazione Nazionale Comuni Italiani, ed è inoltre riconosciuta dal Consiglio d’Europa.

www.fondicittasmart.it

#fondiCittaSmart

#laCittaAportataDiMano

#noApp